Il lifestyle attira i clienti e vende tutto il tempo.

L’anno scorso, i tre grandi magazzini di Gwangju e 12 grandi marchi, tra cui Imat, Lottemart e Home Plus, hanno registrato un “negativo”.

Guardando più da vicino, i grandi magazzini di Gwangju sono più prominenti rispetto ad altre aree del paese, ma l’industria del mercato è l’unica di 10 città e province con vendite in calo rispetto all’anno precedente.

Secondo i risultati dell’Ufficio statistico “Service-business Trend Survey”, lo scorso anno le vendite di grandi rivenditori, compresi grandi magazzini e grandi magazzini, sono ammontate a 1.604,4 miliardi di won e 77,4 miliardi di won a Gwangju.

Per quanto riguarda le vendite dei grandi rivenditori nazionali, Gwangju rappresenta il 2,6% e l’1,3% del resto.

L’anno scorso, le vendite dei grandi rivenditori di Gwangju hanno registrato il livello più basso degli ultimi sei anni (2015-2020).

I ricavi dei grandi rivenditori di Gwangju sono scesi per il quarto anno consecutivo, passando da 1.705,6 miliardi di won nel 2015 a 1.724,5 miliardi di won (2016), 1.717,4 miliardi di won (2018), 1.663,4 miliardi di won (2019). Le vendite dei grandi rivenditori del Sud-Est sono aumentate del 1,2% a 9,55 miliardi di won rispetto a 7.653 miliardi di won nell’anno 레플리카 precedente.

L’anno scorso, tra le vendite di Gwangju, i grandi magazzini (839,2 miliardi di won) e i grandi magazzini (766,2 miliardi di won) hanno raggiunto il punto più basso.

In particolare, le vendite di 12 Big Mart a Gwangju sono state l’unica crescita “meno” tra 10 città e province in tutto il paese.

A seguito della crescente domanda di beni di prima necessità a causa della crescente distanza dalla Corona 19, il fatturato nazionale del Mart è aumentato del 4,2% rispetto all’anno precedente.

Le vendite di Mart sono aumentate del 14,7%, con il maggior incremento possibile, anche dopo i colpi di corona 19 come l’economia (7,0%), Busan (4,3%), Seoul (3,9%), Gyeongnam (2,7%), Ulsan (2,4%), Daejeon (2,0%), Jeju e Daegu (1,6%).

Gwangju, un funzionario del grande negozio di distribuzione, ha dichiarato: “North e Suwan District, aree con vendite commerciali relativamente grandi tra i cinque distretti di Gwangju, sono state colpite dai mali che si sono verificati all’inizio della diffusione della Corona19.

D’altra parte, il fatturato complessivo dei tre grandi magazzini di Gwangju è diminuito rispetto all’anno precedente, ma il tasso di diminuzione è risultato inferiore rispetto ad altre regioni.

Il calo delle vendite nei grandi magazzini di Gwangju è stato del 5,0%, a metà della media nazionale (-9,9%). Rispetto all’anno precedente, i tassi di diminuzione più consistenti sono stati Gyeong-Nam (-17,8%), Daejeon (-11,7%), Daegu e Ulsan (-11,6%), Seoul (-8,3%) e Busan (-6,6%). Il tasso di riduzione di Gwangju è stato il più basso degli otto comuni e province del paese.

La propaganda inaspettata dei grandi magazzini di Gwangju ha influito sulla popolarità dei “prodotti di lusso all’estero” che riflettono il consumo di rappresaglie e sulla domanda di elettrodomestici e mobili per vivere “a casa-cock”.

㈜Il mondo degli agricoltori ha registrato nell’ultimo anno un aumento del fatturato complessivo del negozio di circa l’1% rispetto all’anno precedente.

Anche se la maggior parte delle vendite di cosmetici (-17%), donne (-20%), uomini (-7%) e sport (-8%), la popolarità dei prodotti di lusso è rimasta stabile.

Le vendite di prodotti di lusso all’estero del negozio sono aumentate del 21% rispetto all’anno precedente e la domanda di articoli da golf (15%↑) è aumentata anche tra i consumatori che hanno bloccato i viaggi all’estero.

La scorsa estate 2019 gli specialisti di abitazione appena inaugurati hanno attirato i loro clienti, con un incremento del 43% delle vendite per l’intera casa.

Il grande magazzino Lotte ha registrato un calo delle vendite del 12 per cento lo scorso anno, riflettendo la debolezza di Corona19.

Cresce il numero dei prodotti di lusso all’estero (19%) e degli elettrodomestici e dell’arredamento (11%) ma diminuisce a due cifre: bambini (-12%), tempo libero e sport (-15%) e abbigliamento femminile e maschile (-24%).

Lo scorso anno, il fatturato medio della regione di Gwangju è diminuito del 19% a causa di voci false all’inizio della diffusione della Corona19.

에 발행했습니다
Uncategorized(으)로 분류되었습니다

댓글 남기기

이메일 주소를 발행하지 않을 것입니다. 필수 항목은 *(으)로 표시합니다